Santa Rita, la Messa dei Bambini e le letture de La Compagnia delle Seggiole

Due importanti iniziative per la prossima Festa di Santa Rita. Il 22 maggio alle ore 16 Santa Messa e benedizione dei bambini. Alle ore 19 la Compagnia delle Seggiole leggerà un testo sulla Santa Agostiniana

Due importanti iniziative per la prossima Festa di Santa Rita. Il 22 maggio alle ore 16 Santa Messa e benedizione dei bambini. Alle ore 19 la Compagnia delle Seggiole leggerà un testo sulla Santa Agostiniana

22 Maggio ore 16.00

Festa Santa Rita

Santa Messa e benedizione dei bambini

Animazione:

Pueri Cantores
della Cappella Musicale della Cattedrale di Firenze

martedì 22 maggio 2018 ore 19,00

SalCapitolare

La Compagnia delle Seggiole
e la Comunità Agostiniana di Firenze
presentano

Santa Rita da Cascia

Monaca Agostiniana

Letture dedicate alla vita e alle opere di Santa Rita

A cura di

Caterina Boschi e Fabio Baronti

Ingresso ad offerta libera

Le rose di santa rita

Tutti sanno che al nome di santa Rita da Cascia, la Santa dei casi impossibili, è associata l’immagine della rosa, ma non a tutti è noto il perché. Ebbene, si narra che poco tempo dopo che alla Santa comparve sulla fronte la ferita della spina, una nuova malattia la costrinse a passare gli ultimi quattro anni della sua vita sul letto della sua piccola cella. Nel gennaio del 1457, una sua cugina di Roccaporena, come era solita fare, si recò a trovarla. Quel giorno Rita, inaspettatamente, prima di salutarla, le chiese di portarle una rosa e due fichi dal suo orto: richiesta che pareva dettata da una mente delirante per il dolore, dato il rigore invernale. La buona donna obbedì e, con grande sorpresa, giunta nel piccolo borgo, trovò realmente una rosa sbocciata e due fichi su un ramo senza foglie, e tutt’ intorno una candida coltre di neve. Da allora, nel piccolo orto di Roccaporena, le rose fioriscono tutto l’anno. 

Durante la lettura il coro di Santo Spirito eseguirà alcune laude e un’esecuzione dell’Epitaffio.