La Basilica

La Basilica di Santo Spirito è una delle principali basiliche del primo rinascimento. Si trova nel quartiere dell’Oltrarno della città di Firenze e con la sua nuda e inconfondibile facciata domina la piazza omonima. La basilica, costruita sui resti del duecentesco convento agostiniano distrutto da un incendio nel 1471, è l’ultimo capolavoro di Filippo Brunelleschi che la iniziò nel 1444. Secondo i suoi progetti, i lavori continuarono nel 1446 sotto la direzione di Antonio Manetti, Giovanni da Gaiole e Salvi d’Andrea, fu portata a termine nel 1488. A Salvi d’Andrea si deve la costruzione della cupola, su progetto di Brunelleschi. Lo snello campanile è di Baccio d’Agnolo.

A tre navate divise da arcate su colonne che girano anche nel transetto. Nicchie si aprono lungo i muri a formare delle appelle. La vetrata è stata realizzata sul disegno del Perugino.

L’altare maggiore di stile barocco, alla realizzazione del quale collaborarono Gherardo Silvani e Agostino Ubaldini, è opera di Giovanni Caccini (1599-1607).

La chiesa è appartenuta per secoli all’ordine degli agostiniani.

A sinistra della facciata si accede al museo della Fondazione Romano situato nel Cenacolo di Santo Spirito. Una parte dell’originario convento è ora parte del Distretto Militare di Firenze, all’angolo nord-ovest della piazza.

La Basilica di Santo Spirito osserva i seguenti orari di apertura:

Orari delle visite turistiche:
giorni feriali 9.30-12.30; 16-17.30;
giorni festivi: 11.30-12.30; 16-17.30

Orario Sante Messe:
feriali 9 e 18 e festivi 9 – 10.30 e 18.

S. Rosario, tutti i giorni alle ore 17.30

MERCOLEDI’ CHIUSO