Home » Notizie » Quattordicesimo giorno di Avvento

Quattordicesimo giorno di Avvento

Gesù fa l’elogio di Giovanni Battista, suo precursore e maestro. Il Battista è l’uomo che non ha avuto paura, è il nuovo Elia che è venuto per portare il cuore degli uomini a Dio. Gesù denuncia il denuncia il rifiuto, da parte dell’uomo, della grazia e dell’amore di Dio. Il Battista ha dato la sua vita perché ha amato, l’amore era diventato la misura di tutta la sua vita. Chiediamo ci quanto c’è in noi del Battista!

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 17,10-13.
Nel discendere dal monte, i discepoli domandarono a Gesù: «Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elia?».
Ed egli rispose: «Sì, verrà Elia e ristabilirà ogni cosa.
Ma io vi dico: Elia è gia venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, l’hanno trattato come hanno voluto. Così anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire per opera loro».
Allora i discepoli compresero che egli parlava di Giovanni il Battista.