Articoli contenenti il tag ‘Cenacolo di Santo Spirito’

Il museo ha sede nell’antico Cenacolo del convento agostiniano annesso alla chiesa di Santo Spirito, ceduto al Comune di Firenze nel 1868, a seguito della soppressione delle corporazioni religiose attuata dallo Stato Italiano. Costruito nel XIV secolo, il Cenacolo è l’unico ambiente del primo nucleo del complesso che conserva la struttura originaria. Ricorda la sua antica funzione di Refettorio il grande affresco di Andrea Orcagna e aiuti, raffigurante la Crocifissione e l’Ultima Cena, che occupa l’intera parete orientale, una delle più vaste pitture murali del Trecento giunte fino ai nostri giorni, nonostante le mutilazioni subite nella parte inferiore.

Oltre alla Chiesa, il complesso di Santo Spirito è composto dal convento e dai due Chiostri, detti dei Morti e Chiostro Grande. Il Chiostro dei Morti deve il suo nome alla grande quantità di lapidi funebri che ne affollano le pareti. L’antica vasca è rimasta intatta e può oggi essere ammirata al centro di Piazza Santo Spirito. Costruito intorno al 1600 dall’architetto Alfonso Parigi, al chiostro si accede attraversando il vestibolo della Sagrestia di Santo Spirito.

LEGGI TUTTO