Home » Notizie » Ventunesimo giorno di Avvento

Ventunesimo giorno di Avvento

Oggi il Vangelo ci propone la genealogia di Gesù! È un messaggio per farci capire che Dio si incarna in una storia, accogliendo tutti e accettando ogni uomo e donna con tutti i loro peccati e storie fatte di fedeltà e tradimenti. Gesù nasce nel mondo servendosi di tutti, anche di Giuseppe che sceglie come padre, per accompagnarlo nella sua crescita. Certo, i disegni divini sono particolari, ma tutti vertono alla salvezza dell’umanità! Grazie a Giuseppe per aver accolto un disegno umanamente così incomprensibile, ma che ha accolto con tanta obbedienza e fede!

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 1,1-17.
Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo.
Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli,
Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esròm, Esròm generò Aram,
Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmòn,
Salmòn generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse,
Iesse generò il re Davide. Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa,
Salomone generò Roboamo, Roboamo generò Abìa, Abìa generò Asàf,
Asàf generò Giòsafat, Giòsafat generò Ioram, Ioram generò Ozia,
Ozia generò Ioatam, Ioatam generò Acaz, Acaz generò Ezechia,
Ezechia generò Manasse, Manasse generò Amos, Amos generò Giosia,
Giosia generò Ieconia e i suoi fratelli, al tempo della deportazione in Babilonia.
Dopo la deportazione in Babilonia, Ieconia generò Salatiel, Salatiel generò Zorobabèle,
Zorobabèle generò Abiùd, Abiùd generò Elìacim, Elìacim generò Azor,
Azor generò Sadoc, Sadoc generò Achim, Achim generò Eliùd,
Eliùd generò Eleàzar, Eleàzar generò Mattan, Mattan generò Giacobbe,
Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù chiamato Cristo.
La somma di tutte le generazioni, da Abramo a Davide, è così di quattordici; da Davide fino alla deportazione in Babilonia è ancora di quattordici; dalla deportazione in Babilonia a Cristo è, infine, di quattordici.